domenica 17 aprile 2011

Le virtù delle erbe.



In ogni parte della nostra campagna, lungo i sentieri, nei prati e nei boschi non toccati dalla civiltà meccanizzata, vivono moltitudini di piante e erbe commestibili dotate di preziose proprietà.
E’ questo il momento buono per approfittarne e per dare sapore alla cucina di tutti i giorni.
Il guaio è che ormai pochi sanno riconoscere le erbe buone da quelle che non lo sono: di scarpigni, rosole, stridoli , ortiche e borragine se ne è persa conoscenza, se non tra i “meno giovani” abitanti della campagna.
Per fortuna che da noi tra i banchi del mercato ancora si trovano dei verdurai che vendono le erbe di campagna, perché altrimenti non si saprebbe nemmeno dove andare a cercarle e di crescioni con le rosole se ne sarebbe persa la memoria.
Però,in mancanza di erbe spontanee, possiamo approvvigionarci attingendo alle erbe coltivate ,che ogni buon orto dovrebbe contenere.
Per esempio non dovrebbero mancare le bietole , gli spinaci ,i radicchi e i ravanelli dei quali si usano le foglie cotte, per minestre e risotti.
Anche le erbe aromatiche non dovrebbero mancare, non solo salvia e rosmarino,perfetti con l’aglio , per condire la carne ai ferri, ma erba cipollina per insaporire frittate, formaggi teneri e minestre, e menta da aggiungerne qualche foglia all’insalata mista.
Inoltre il rosmarino tritato finissimo si può mescolare alle uova e alla farina per preparare dei tagliolini dal gusto vivace e le foglie di salvia passate nella pastella e fritte sono di grande effetto e di gusto particolare.
E poi basilico ,prezzemolo ,finocchio selvatico, timo…..tutte le erbe aromatiche sono grate al gusto, all’olfatto e anche alla vista ,perché i piatti diventano più piacevoli, invitanti e curiosi.

1 commento:

  1. Io segnalerei a tal proposito una bella iniziativa che si chiama "Mani nella tradizione 2011" - dal 05/05/2011 al 24/05/2011 presso il Museo Etnografico a Santarcangelo in collaborazione con l’Associazione “I Radecc” di Rimini, rivolti alla conoscenza e uso delle erbe di campagna (maggiori info sul sito del comune di Santarcangelo).

    RispondiElimina